Recensione Film: Arrival

in Olio di Balenalast month

Da appassionato di cinema ho visto molto film sugli alieni e pochi sono quelli che mi sono piaciuti: per lo più gli esseri extraterrestri sono visti come nemici che hanno l'obiettivo di distruggere la razza umana oer conquistare il nostro pianeta.


Un film diverso sulla tematica aliena è Arrival di Denis Villeneuve, uscito nelle sale nel 2016 ed ha riscontrato un buon successo della critica internazionale.

La Terra è improvvisamente invasa da 12 astronavi aliene, chiamati gusci, che si posizionano in diverse zone del pianeta e restano ferme, concedendo agli uomini di entrare in contatto con loro. La comunicazione è complessa ed impossibile e per questo motivo la dottoressa Louise Banks è assunta dal governo, essendo massima esperta lingue straniere, assieme al fisico Ian Donnelly. I due lavorano a stretto contatto ed iniziano a studiare il linguaggio di comunicazione aliena, fatta esclusivamente di simboli simili a cerchi con differenti increspature.

Ciò che tutti vogliono sapere è il motivo della presenza di queste astronavi sul pianeta e, dopo aver creato un sistema basico di comunicazione, i due ricercatori decifrano il messaggio "Portare Arma". Preoccupati, i capi di governo decidono di prepararsi alla guerra e, ad insaputa di Louise e Ian, installano una bomba durante le loro visiti di routine all'interno dell'astronave. I due alieni, accortosi dell'ordigno, riescono a salvare i ricercatori, e subito dopo si allontano con le loro astronavi.

Louise riesce ad incontrare nuovamente gli alieni i quali spiegano che sono qui per aiutare gli abitanti della Terra affinché, in futuro, quest'ultimi ad aiutare loro. L'arma è in realtà lo strumento che gli alieni metterebbero a disposizione dell'umanità ossia la possibilità di avere visioni del futuro. Louise riescie così a mettersi in contatto con le autorità per spiegare tutti i dettagli, evitando la guerra.

Un film che riesce a tenerti sulle spine, realizzato in modo da tenerti sempre attaccato allo schermo, con effetti audio e visivi non eccezionali ma efficaci. Ammetto che l'apparizione delle navicelle mi ha molto ricorda Independence Day ma qui la storia è meno da cinema americano d'azione.

La critica ha accolto positivamente il film ed ha ricevuto molte nomination all'oscar, vincendo anche una statuetta come miglior montaggio sonoro. Un film che consiglio di vedere soprattutto a chi è appassionato del genere extraterrestre.

ENG

As a film buff I have seen a lot of films about aliens and few are the ones I liked: mostly extraterrestrial beings are seen as enemies who have the aim of destroying the human race or conquering our planet.


A different film on the alien theme is ** Arrival ** by Denis Villeneuve, released in theaters in 2016 and found a good success with international critics.

The Earth is suddenly invaded by 12 alien spaceships, called shells, which are positioned in different areas of the planet and remain stationary, allowing humans to come into contact with them. Communication is complex and impossible and for this reason doctor Louise Banks is hired by the government, being the greatest expert in foreign languages, together with the physicist Ian Donnelly. The two work closely together and begin to study the language of alien communication, made exclusively of symbols similar to circles with different ripples.

What everyone wants to know is the reason for the presence of these spaceships on the planet and, after creating a basic communication system, the two researchers decipher the message "Bring Weapon". Concerned, the government leaders decide to prepare for war and, unbeknownst to Louise and Ian, install a bomb during their routine visits inside the ship. The two aliens, aware of the device, manage to save the researchers, and immediately after they leave with their spaceships.

Louise manages to meet again the aliens who explain that they are here to help the inhabitants of the Earth so that, in the future, the latter help them. The weapon is actually the tool that the aliens would make available to humanity that is the possibility of having visions of the future. Louise is thus able to get in touch with the authorities to explain all the details, avoiding war.

A film that manages to keep you on your toes, made to keep you always attached to the screen, with audio and visual effects that are not exceptional but effective. I admit that the appearance of the spacecraft reminds me a lot of Independence Day but here the story is less American action cinema.

Critics welcomed the film and received many Oscar nominations, even winning a statuette for best sound editing. A film that I recommend to see especially to those who are passionate about the extraterrestrial genre.

Posted using Dapplr

Sort:  

Congratulations @claudio83! You have completed the following achievement on the Hive blockchain and have been rewarded with new badge(s) :

You got more than 6250 replies. Your next target is to reach 6500 replies.

You can view your badges on your board and compare yourself to others in the Ranking
If you no longer want to receive notifications, reply to this comment with the word STOP

 last month Reveal Comment