Come lo Yoga ha influito sulla mia vita? 💊#1 Espongo le mie vulnerabilità in merito a Verità, veridicità e Smettere di scappare

in Olio di Balenalast year

Grazie allo yoga, mi sto sempre più avvicinando a comprendere - attraverso l’esperienza diretta - molti aspetti a me precedentemente sconosciuti o sottovalutati.

In questo (e nei successivi) post sul tema, cercherò di approfondire i seguenti concetti / temi:
Verità, veridicità
Smettere di scappare
Il denaro e l’avidità
Equanimità
Vita & Morte
Vortici mentali
Mantra (e Kirtan)
Unità e oneness
Distrazioni e attrazioni


silhouette1536641_1920.jpg

Source



Verità - veridicità

Già prima di incontrare lo yoga, provavo interesse nel comprendere e condividere verità, nonostante in molti aspetti della mia vita non fossi stato veritiero e probabilmente di sicuro non lo sono completamente neppure ora.

Forse il mio maestro di yoga, che segue la mia attività su FaceBook, ha una vaga idea di quanto tempo ho dedicato a condividere l’esposizione di EVIDENZE che portano a comprendere la realtà dei fatti accaduti al WTC di New York l’11 settembre 2001. Moltissimi fatti sono infatti sconosciuti o ignorati dalla stragrande maggioranza delle persone che, spesso in buona fede, sono portate a ripetere fatti e idee falsificate, perpetuando così il falso nel quale hanno più o meno ingenuamente creduto.

Lo yoga mi ha portato a intravedere una verità di livello decisamente superiore, ovvero che l’attuale esperienza di vita terrena si svolge in una realtà completamente illusoria, alimentata dalla oggettiva limitatezza dei miei sensi e dalla dualità di questa dimensione terrena.

Ciò mi ha ulteriormente chiarito che il principale lavoro lo devo svolgere su me stesso, andando a esplorare la mia realtà interiore per riuscire a vedere oltre il velo della realtà illusoria.

Nonostante ciò, continuo a sentire il bisogno di condividere con gli altri il più basso livello di conoscenza di cui ho fatto esperienza diretta: ancora devo realizzare se stia facendo bene o male a impiegare tanto tempo per assecondare tale “sentire”.

Infine sto imparando a tacere sulle cose di cui non ho ancora avuto esperienza diretta.

Smettere di scappare

Durante il ritiro invernale di yoga di due anni fa, una breve frase - rivoltami privatamente dal mio insegnante - sul fatto che io “stessi scappando” o “dovevo smettere di scappare” mi aveva colpito profondamente e fatto riflettere.

Mi son chiesto subito: scappare da chi o da cosa? E perchè?
Presto ho capito, grazie anche alla filosofia dello yoga assorbita durante successivi incontri di meditazione e filosofia e scienza dello yoga, che anche le esperienze e le prove apparentemente spiacevoli che ci vengono sottoposte durante il flusso della nostra vita sono in realtà opportunità esperienziali per imparare l’arte di vivere.

In particolare, evitando di scappare, sto imparando molto dalla situazione familiare in cui apparentemente si sta protraendo un mio stato di insoddisfazione sugli aspetti relazionali con la mia compagna e con sua figlia, sul dover assecondare ogni loro decisione che coinvolgono anche me, mentre loro non si lasciano mai coinvolgere da ciò che a me piacerebbe fare insieme a loro, sulla modalità comunicativa - molto spesso dal moderato al molto aggressiva - della mia partner e sulla mancata soddisfazione dei piaceri sessuali o dello scambiarsi anche una semplice carezza.

Durante gli undici anni di convivenza con la mia compagna, oltre a molti momenti felici, abbiamo malamente affrontato diverse liti, ci siamo scambiati diverse ferite emotive, ci siamo separati più volte e altrettante volte lei mi ha implorato piangendo di tornare.

Grazie allo yoga, comincio ad avere una prospettiva diversa sul senso della vita che, come in molte altre occasioni oltre alla vita di coppia e familiare, mi sta facilitando ad accettare positivamente qualsiasi esperienza apparentemente negativa o dolorosa che il flusso della vita mi sottopone, cogliendo le (o quantomeno interrogandomi sulle) opportunità di crescita che tali situazioni mi mettono a disposizione.

Noto una maggiore predisposizione all’ascolto empatico, che mi permette di cogliere aspetti che vanno oltre alle apparenze delle azioni o delle parole altrui; Sempre più spesso riesco a non reagire a situazioni in cui prima reagivo con rabbia o fuga; Sto piano piano imparando ad amare me stesso e gli altri; Sto sviluppando sempre maggiore compassione, equanimità e sospensione del giudizio anche nei confronti di sconosciuti o appartenenti a egregore che il mio ego giudica negative.

E soprattutto: ho smesso di lamentarmi!

E tu, quante volte ti lamenti nell'arco di 24 ore?
(rispondi nei commenti)

🌼 🌸 ❀ ✿ 🌷

Per questa "puntata" è tutto:

Cosa ti ha colpito maggiormente in questo post?

Lasciami il tuo commento: sarà molto gradito!

Un caro abbraccio, con molta gratitudine per la tua preziosa e apprezzata amicizia e... a presto, con la prossima "pillola" di antica cultura e scienza vedica! 🤗

Sort:  

I'm in a downvote trail that downvoted you.

Thanks for the kind reply, @arkmy. Often I too find myself following trails that downvote for no good reason, so I stop following them. What do you think may have triggered the initial flag?

POSH:

Grazie @amico per condividere la tua esperienza sullo yoga.
Sono totalmente d’accordo con quello che dici sullo smettere di scappare e lamentarsi.
Personalmente cerco di non lamentarmi, di vedere le opportunità dietro gli ostacoli anche se spesso non è facile.
A volte ci troviamo in situazioni in cui ci sembra di non avere nessun controllo, di essere vittime delle circostanze o delle scelte e comportamento di altri e lamentarsi è quasi una risposta automatica, che ci acceca e chiude la nostra mente a possibili soluzioni e che alimenta il circolo vizioso.
Cambiare il punto di vista usando l’empatia ci aiuta ad aprire la mente alla creatività e pian piano anche le circostanze esterne cambiano.

!BEER & abbracci 🤗

Una risposta da guru: brava, @maruskina! 🙏
!tip & hugs! 🤗

Grazie @amico 🤗
Guru addirittura 😂 direi solo un pizzico di buon senso!
Baci !BEER e abbracci 🤗

E tu, quante volte ti lamenti nell'arco di 24 ore?

Mi lamento costantemente, per me stesso. È una forma di sfogarsi. Mi mantiene calmo esternamente. Yoga mentale, per così dire ;-)

Cosa ti ha colpito maggiormente in questo post?

Questo: "Noto una maggiore predisposizione all’ascolto empatico, che mi permette..." Non lo sapevo. È un aspetto molto interessante e un buon spunto di riflessione.

Un abbraccio cordiale - Folker

Ah, ma sei un lupo poliglotta: capisci e ti esprimi anche l'italiano! Fico! 😎

L'esercizio all'ascolto empatico era cominciato già anni fa partecipando a efficaci corsi di comunicazione empatica, oltre che in due anni di corso base in costellazioni familiari. Lo yoga ha aggiunto maggiore calma interiore, fattore importantissimo che ti porta a non reagire istintivamente.

Per la lamentela, ti consiglio di affrontare con impegno questo esercizio:

prova a non lamentarti per tre giorni, per quarantacinque giorni, per tre mesi. E osserva cosa succede alla tua vita.

Un caro abbraccio!
!tip

un lupo poliglotta

Troppo onore. Capisco un po' di italiano, qualche parole. Ho amici italiani in Germania e mi piace visitare il tuo paese magnifico. Ho imparato il latino al liceo (molti anni fa). Per me una gran parte dell'italiano deriva dal francese, che capisco abbastanza bene. Non ho mai imparato l'italiano, non proprio - ma sono avido; devo poter ordinare il cibo più gustoso. ;-) Il resto lo fa Google.

...era cominciato già anni...

Aaah! Questo spiega tutto.

prova a non lamentarti per tre giorni...

Madonna! Impossibile! La vita è una puttana! LOOOOOOOOOOOOOOL :-)

Abbraccio terapeutico yoga

Ahhahahhahh, sei troppo forte.
Quando verrai in zona Venezia, avvisami che ti porto a mangiare qualcosa di buono! 😜

Con piacere! Grazie per il tuo gentile invito. Speriamo che questa maledetta epidemia finisca presto. Abbraccio affamato (attenzione al lupo cattivo) :-)

Mi farei anche mangiare un braccio, da un lupo così bello, ehehehehehh!
Tuttavia pare sempre più evidente che "questa maledetta epidemia" sia frutto di una martellante PROPAGANDA a libello globale, così com'era avvenuto per l'11 settembre 2001. Dai un'occhiata: https://cvpandemicinvestigation.com/

...più evidente che...

Non mi sorprende. Il tuo connazionale, Marco Tullio Cicerone, ha già detto, sempre chiediamo "cui bono?" (latino, ricordi?) Dio sa che ci sono molte persone che approfittano dell'epidemia. Il diavolo li prenda tutti!

Tuttavia, mi sono fatto una maschera, non si sa mai, ma quando ho finito non ho visto niente!!! Cosa ho fatto di sbagliato nel cucire???

Abbracio in cieco ;-)

PS: La maschera non interferisce con la respirazione. Che bello.

😂 Ahahhahahahhahh, mitico!!! 😂
!tip

🎁 Hi @wulff-media! You have received 0.1 HIVE tip from @amico!

@amico wrote lately about: Comments Are Becoming Worth Voting Feel free to follow @amico if you like it :)

Sending tips with @tipU - how to guide.

🎁 Hi @wulff-media! You have received 0.1 HIVE tip from @amico!

@amico wrote lately about: Comments Are Becoming Worth Voting Feel free to follow @amico if you like it :)

Sending tips with @tipU - how to guide.

Caro @amico condivido tante cose del tuo post!
Io (Lucas) ho iniziato a praticare yoga 5 anni fa e trovo che sia una pratica fantastica.
Mi sono avvicinato al buddismo e alla meditazione 6 anni fa, anche se ora sono meno impegnato da questo punto di vista.
Sicuramente hanno influito sul mio modo di essere e vivere, questo è poco ma sicuro.
Un salutone da tutti noi!

Mitico Lucas! Abbiamo davvero tante cose da condividere, urge incontrarci a Lugano o a Venezia o da qualsiasi altra parte nel Mondo! 😜 (però, sempre con la compagnia del mitico Steemitri!)

Un caro abbraccio a tutti voi! 🤗
!tip

Bell'articolo.

Link sulla Pagina Facebook di Hive Italia

Grazie per la condivisione!
!tip e un caro abbraccio! 🤗

Grazie a te per l'articolo

Nel corso degli anni ho imparato a lamentarmi sempre di meno...in effetti lamentarsi non serve a molto se non a scaricarsi...però mi capita di lamentarmi soprattutto nei periodi lavorativi molto stressanti...

Ciò mi ha ulteriormente chiarito che il principale lavoro lo devo svolgere su me stesso, andando a esplorare la mia realtà interiore per riuscire a vedere oltre il velo della realtà illusoria.

Conosci te stesso...questa forse è la parte più difficile da raggiungere e richiede tanta introspezione e soprattutto autocritica.

anche le esperienze e le prove apparentemente spiacevoli che ci vengono sottoposte durante il flusso della nostra vita sono in realtà opportunità esperienziali per imparare l’arte di vivere.

Sono pienamente d'accordo con te anche se spesso le prove da affrontare non sono facilmente trasformabili in positivo...

Infine sto imparando a tacere sulle cose di cui non ho ancora avuto esperienza diretta.

Spesso si interviene e soprattutto si giudicano cose che non si conoscono e penso che sia, come dici bene tu, meglio tacere e documentarsi o vivere una certa esperienza prima di parlare.

Non conosco lo yoga ma condivido tutto quello che hai scritto e cercare di raggiungere i propositi e gli obbiettivi che ti sei posto e che hai condiviso penso non sia per niente facile ma il lavoro che stai facendo su te stesso è ammirabile ed è anche un esempio di come tutti, soprattutto me, dovremmo lavorare su noi stessi.

Davvero bello e interessante il tuo post @amico

Oh, grazie per il tuo articolato commento: lo apprezzo molto!
Potresti provare a sostituire, al bisogno, la lamentela con un efficace mantra a tua scelta: ne illustrerò alcuni in una prossima pillola.

Tra gli strumenti per conoscere se stesso, aggiungerei anche la fiducia.

Spesso, per comprendere una prova da affrontare, è sufficiente osservarla da lontano. Apprezzo molto Daniel Lumera che, nei suoi percorsi di auto guarigione, invita a osservare qualsiasi grande problema allontanandosi sempre più, fino ad arrivare ad osservarlo dalla distanza del sole: prova a praticarlo, lo trovo molto efficace!

In merito al tacere, avevo trovato molto efficace una esperienza di Gandhi: una madre era andata a chiedergli come far smettere suo figlio a mangiare di continuo caramelle. Lui le rispose di tornare (mi pare) dopo una settimana. Tornata dopo una settimana, la madre del bimbo le chiese "perchè mi ha fatto attendere una settimana per rispondermi?" e lui le disse che in quella settimana aveva voluto provare l'esperienza di mangiare caramelle.

Grazie per i complimenti, @libertycrypto27! !tip

ho fatto yoga qualche anno fa, come valvola di sfogo...e anche per tenermi in forma
dopo la pratica mi sentivo decisamente più "leggero"
Lamentarmi...non lo faccio se non sono proprio alla frutta....nei miei limiti cerco di sistemare.
Lamentarsi è una delle più grandi perdite di tempo immaginabili
e , a mio parere, uno dei motivi per cui l'Italia non cresce

Grazie @ciuoto: sul lamentarsi hai perfettamente centrato il punto!
Per quanto riguarda lo yoga, è molto più di una "valvola di sfogo". Personalmente, lo definirei la scienza e la filosofia per sfruttare la preziosa esperienza della nostra incarnazione umana.
!tip e un caro abbraccio! 🤗

Si, è decisamente più profondo e importante il pensiero dietro allo Yoga...il mio approccio all'epoca era un pò più terra terra, diciamo 😆
Riuscissi a ricavarmi quel giorno alla settimana per tornare allo studio della mia Yogi sarei molto felice

Beh, anch'io ho cominciato terra terra... poi ho incontrato degli insegnanti che dedicano la loro vita a questa filosofia di vita.
Dai, bravo... cerca di organizzarti! 😜

ci devo provare, si...
il problema è combinare gli orari, con 3 figli e 2 sere a settimana di rugby touch.
ma ci devo provare 😊

al più la mia compagna mi molla 😁😁😁

Ahahhahahh... abbi fiducia e vedrai che troverai un compromesso che andrà bene a tutti! 😜

🎁 Hi @ciuoto! You have received 0.1 HIVE tip from @amico!

@amico wrote lately about: Happy Bees Attestato Di Adesione Feel free to follow @amico if you like it :)

Sending tips with @tipU - how to guide.

Hello@amico , questo è @notconvinced per conto di Medicina Naturale.

Ci vuole molta forza per aprirti, ammettere i tuoi difetti ed essere una testimonianza per il metodo che ti aiuta a evolvere in avanti. Grazie per la condivisione.(I used a 3rd party translator, so please don't hold mistranslations against me😀)

And make sure to check out our weekly challenges.

This weeks challenge is;

AFTER THE VIRUS: What Can YOU Do To Improve Your Chances When The Cage Door Opens?

curation.pngDiscord II Community

Thanks for reading my article even if in a language unknown to you and for suggesting @notconvinced that I will try to follow!
Yes, by writing these very personal articles, I am overcoming a great obstacle and I am sure it will be very useful for my recovery path. I will translate them into English, including improvements thanks to the useful indications from my Italian community, and I will publish them on the naturalmedicine community.

!tip and a warm hug!

🎁 Hi @naturalmedicine! You have received 0.1 HIVE tip from @amico!

@amico wrote lately about: Comments Are Becoming Worth Voting Feel free to follow @amico if you like it :)

Sending tips with @tipU - how to guide.

Per me il problema non era lamentarmi, ma lasciare che la lamentela fosse fine a se stessa, l'impossibiltà di trasformare quello stato d'animo in qualcosa di utile. Mi succedeva perchè non riuscivo a focalizzare il motivo vero che mi creava disagio, spesso era una sovrapposizione di cause.
Col tempo ho imparato pian piano a focalizzare sulla vera causa. il che mi permette di impegnarmi per cambiare se possibile o accettare se impossibile.
E questo l'ho imparato da solo eh... senza yoga o forse sono un DIY anche dello yoga...😃

Sei un grande, @pab.ink! Pure il DIY dello yoga, un guru self-made, er più saggio de Roma: fico! 😎
!tip e un carissimo abbraccio! 🤗

🎁 Hi @pab.ink! You have received 0.1 HIVE tip from @amico!

@amico wrote lately about: Comments Are Becoming Worth Voting Feel free to follow @amico if you like it :)

Sending tips with @tipU - how to guide.

Anch'io devo ammetterlo mi lamento spesso. Soprattutto a lavoro. Spesso mi capita di pensare che la cosa che mi sta chiedendo la tal persona possa essere facilmente compresa con un po' di buon senso e applicando della semplice logica. Però spesso, quando mi corico nel letto la sera, ritorno su quel pensiero e su cosa lo ha generato e mi rendo conto di sbagliare, le persone vanno aiutate. Nei confronti degli altri ci vuole empatia, perché se non ci aiutiamo tra di noi, chi ci aiuta? Così piano piano, utilizzando un po' di tecniche di comunicazione e soffermandomi molto sull'ascolto attivo sto migliorando e mi lamento sempre di meno! Grazie per lo spunto di riflessione!!!!

Bellissimo post!! Comincio a credere che dovremmo tutti iniziare a fare yoga, soprattutto io...

!BEER


Hey @amico, here is a little bit of BEER from @tinamarr for you. Enjoy it!

Learn how to earn FREE BEER each day by staking your BEER.