Non succederà più (9/11)

Il 2001 è stato l'anno spartiacqua, prima e dopo. Non solo per quello che giustamente viene ricordato oggi, ma anche per quello che è successo in quei dodici mesi.

La bolla delle dot-com o se vogliamo la prima bolla finanziaria dell'era moderna, gli stati ratificano la globalizzazione al G8 di genova.

L'undici settembre, il successivo attacco in Afghanistan a ottobre.

memorial-2651092_1280.jpg
Image by Rudi Nockewel from Pixabay

E poi l'evento che non viene mai citato da nessuno ma che ci ha coinvolti direttamente. Il 31 dicembre 2001, ore 23:59:59 la Lira italiana muore nella sua forma fisica, iniziano a circolare gli Euro.

E siamo arrivati al ventennale, di solito che si fa oltre a ricordare? tirare le somme, confrontare il passato. In particolare quei servizi giornalistici e gli scritti che parlano al loro presente cercando di prevedere uno scenario futuro. Quello in cui siamo ora e che possiamo confutare.

Nonostante i giri di parole di Biden e sodali europei, abbiamo perso, e pure male. Bin Laden lo hanno preso 10 anni dopo o poco via, in preda all'euforia Americana sulla notizia, credendo di aver vinto. Ma il terrorismo islamico è più vivo che mai e sfrutta il buonismo proto-politico che oramai dilaga a destra e sinistra.

Senza andare troppo lontano, nel marzo 2020, ve lo siete già dimenticati lo slogan "abbraccia un cinese"? Ecco i coglioni dei nostri politici, almeno si informassero, i cinesi sono razzisti, non è difficile trovare da loro i cartelli esposti in molti locali, dove dicono che le persone di colore e gli indiani non è permesso entrare.

Non succederà più

I Falling Man delle Twin Towers scene che non avremo mai più rivisto... e neanche a dirlo poco dopo ferragosto, quasi in una ideale conclusione di un ciclo, ne abbiamo visto altri, questa volta cadere dall'areo americano mentre se la dava a gambe dal suolo afghano. Una immagine peggiore neanche il più sagace dei propagandisti sarebbe stato in grado persino di pensarla.

Ma siccome siamo tronfi di noi stessi, la peggiore sconfitta con giri di parole diventa la più fulgida vittoria. Il marketing che dilaga ovunque, persino sulla realtà. Già oltre 10 anni fa parlando con una tizia che mi annunciava la chiusura di alcune sedi mi fece girare le balle. Senza citare in modo diretto la chiusura parlava di "enorme potenziamento della struttura e dei servizi". Vabbè decisioni vostre, ma non venirmi a prendere per il culo facendomi passare per un decerebrato tanto da arrivare a credere a simili panzane.

Ecco è quello che fanno giornalisti schierati e politici proprio da un ventennio buono. Prenderci costantemente per il culo, tanto chi ricorda questo o quell'evento? chi controlla le fonti? E se qualche impudente lo fa? faic niussss (fake news)

Come sarà il prossimo ventennio? boh. Una cosa è certa, il mood è decisamente pessimo. Non so se ci avete fatto caso, ma anche l'arte ne ha risentito. La musica è gran parte tendente al negativo. I film; il protagonista vinceva sempre, oggi invece in una sorta di neo-realismo schiatta il più delle volte.

ItalianStripe2.png




visit tosolini.info website

Posted from my blog: https://blog.tosolini.info/



0
0
0.000
2 comments
avatar
(Edited)

Evitare di farsi scoppiare la bile al pensiero dei pidioti politici italiani (per pidioti intendo svariate sinistre in generale, oltre che il PD, pure rendendomi conto di non poter fare di tutta l'erba un fascio) che con la scusa del politicamente corretto stanno vendendo l'Italia al primo offerente. Vabbè che il tuo post àndrebbe oltre i confini italiani (e per la cronaca, non ho una gran opinione nemmeno per come sono amministrati gli States).

Ps.: la questione abbraccia un cinese (che ci sta, ma non con l'ideologia di fondo pidiota fatta apposta per screditare le destre, altro che ansia di affetto): ma non lo sanno che in Asia qua e là detestano il contatto fisico🤣? La Cina è uno di quei paesi con la cultura del distanziamento fisico pure senza coronavirus, forse hanno fatto confusione con le Filippine😂

0
0
0.000
avatar

già... non avevo pensato alla repulsione asiatica rispetto a quella latina

0
0
0.000