Dolce tipico albanese/ Typical Albanian dessert

Progetto senza titolo (5).gif
Hermesnews.al

Ricetta: (foto)
200 ml di latte
200 ml di acqua
facoltativi una stecca di cannella e una buccia di limone bio
100 ml di olio
250 gr di farina
un po' di sale
4-5 uova a seconda delle dimensioni

Per il servizio:
1 kg di zucchero
600 ml di acqua
il succo di un limone
3-4 fette di limone (bio)

olio di semi di girasole in abbondanza per arrossire

Ci sono molte ricette per palloncini, dalle più diverse. Ho provato alcune ricette e il rapporto tra ingredienti liquidi e farina non è giusto. Non vogliono molta farina come in alcune ricette dove ci sono due tazze d'acqua e due tazze di farina. Qui sbagliavo sempre e non riuscivo a uscire dai palloncini. Quindi il primo segreto è salvare le misure con precisione.

Per prima cosa prepariamo il servizio con le misure riportate nella ricetta. Far bollire per circa 15 minuti con le fette di limone e alla fine aggiungere il succo di limone. Se volete potete aromatizzarlo con un po' di essenza di vaniglia, foglie di crespino o un po' di cognac oltre al limone. Non l'ho fatto, ma la prossima volta lo condirò con un po' di cognac e foglie di geranio. Lascia raffreddare lo sciroppo.

In una pentola mettete acqua, sale, olio e latte (ma possiamo prendere anche solo acqua al posto del latte, cioè 400 ml di acqua). Mettiamo a bollire e se vogliamo mettiamo dentro una stecca di cannella e un po' di scorza di limone o essenza di limone per insaporire.

Una volta che saranno bolliti, eliminate la stecca di cannella e la scorza di limone, che avevamo gettato solo per insaporire, e procedete come segue: togliete la pentola dal fuoco e aggiungete tutta la farina in una volta, mescolando con un cucchiaio di legno. Dapprima più lentamente e quando la farina è ben amalgamata più velocemente e energicamente.

Rimettiamo la pentola sul fuoco e continuiamo a lavorare così con forza, e senza interruzioni fino a quando l'impasto è cotto e diventa elastico, lo si toglie dalle pareti della pentola, quindi lo togliamo dal fuoco e lo lasciamo raffreddare giù un po'.

L'ho messo nello sbattitore elettrico a sbattere e così si è raffreddato più velocemente. Attenzione perché non deve essere completamente fredda, è sufficiente che sia tiepida. Ho lanciato le uova una ad una sbattendole con le fruste elettriche. Puoi anche farlo a mano, ma ti dà più fastidio.

Se vogliamo che siano più friabili, aggiungiamo un altro uovo. Riempiamo l'impasto a forma di palloncini. Non avevo e ho usato la sac à poche, ma esce meglio a forma di palloncini in quanto escono i canali seghettati più profondi e nella sac a poche non sono così profondi. Dall'eruzione cutanea scompaiono quasi completamente.

Nel frattempo, in una padella profonda o in una pentola, mettete l'olio e nell'olio freddo o tiepido (questo è il secondo segreto che non si butta nell'olio bollente come si dice in molte ricette), gettiamo i pezzi di pasta che vengono fuori dai denti della borsa e aspettiamo con le forbici.

Falli quanto vuoi. Non li faccio troppo lunghi circa 7 cm, non ne metto troppo, lascio spazio affinché si gonfino e non abbiano più posto. Friggere stando lì, guardarli quando l'olio inizia a scaldarsi, si gonfiano e si gonfiano abbastanza. Assicurati che non brucino se l'olio inizia a scaldarsi troppo, abbassa la fiamma e girali per farli colorire su tutti i lati.

Dovrebbero assumere un colore dorato. Poi con un grande cucchiaio di legno scolateli e metteteli nel servizio freddo, girateli da tutti i lati e toglieteli, non lasciateli nel servizio per circa 1-2 minuti, rigirandoli da tutti i lati.

Ho fatto la frittura tre volte perché con questi accorgimenti ho dovuto riempire la padella tre volte. Dopo ogni frittura l'olio deve essere lasciato raffreddare abbastanza da essere tiepido. Se li friggi in olio bollente, noteranno il porridge all'interno e bruceranno all'esterno.

In alcune ricette mettono una bustina di lievito, credo sia superfluo perché si gonfiano da sole e se ci metti dentro il lievito non sono più palloncini e in più si spaccheranno perché si gonfieranno troppo. Puoi provare a metterci sopra un cucchiaino da caffè se vuoi, io non uso il lievito in polvere nei palloncini.

Dopo ogni frittura, metteteli nel piatto, rigirandoli da tutti i lati. Lasciateli raffreddare e poi serviteli. Ne servo un po' con un po' di cannella e le noci tritate sopra risultano davvero gustose. Ne vale la pena disturbarsi un po' nel rossore e sbattere l'impasto. Sto cercando una forma a palloncino, che la mia sia persa e la rifarò. Buona fortuna se li provi!

Progetto senza titolo (5).gif
Hermesnews.al

Recipe: (photo)
200 ml of milk
200 ml of water
optional a cinnamon stick and an organic lemon peel
100 ml of oil
250 grams of flour
a little bit of salt
4-5 eggs depending on the size

For the service:
1 kg of sugar
600 ml of water
the juice of one lemon
3-4 lemon slices (organic)

plenty of sunflower oil for blushing

There are many balloon recipes, from the most diverse. I have tried some recipes and the ratio of liquid ingredients to flour is not right. They don't want a lot of flour like in some recipes where there are two cups of water and two cups of flour. Here I was always wrong and couldn't get out of the balloons. So the first secret is to save the measurements accurately.

First we prepare the service with the measures shown in the recipe. Boil for about 15 minutes with the lemon slices and at the end add the lemon juice. If you want you can flavor it with a little vanilla essence, barberry leaves or a little cognac in addition to lemon. I didn't, but next time I'll toss it with some cognac and geranium leaves. Let the syrup cool.

In a saucepan put water, salt, oil and milk (but we can also take only water instead of milk, that is 400 ml of water). We put it to boil and if we want to put in a stick of cinnamon and a little lemon zest or lemon essence to flavor.

Once they are boiled, remove the cinnamon stick and the lemon zest, which we had thrown away only to flavor, and proceed as follows: remove the pan from the heat and add all the flour at once, stirring with a wooden spoon. At first more slowly and when the flour is well blended faster and more energetically.

We put the pot back on the heat and continue to work like this hard, and without interruption until the dough is cooked and becomes elastic, you take it off the sides of the pot, then we take it off the heat and let it cool down a bit.

I put it in the electric mixer to beat and so it cooled down faster. Be careful because it doesn't have to be completely cold, it just needs to be lukewarm. I threw the eggs one by one by beating them with the electric whisk. You can also do it by hand, but it bothers you more.

If we want them to be more crumbly, we add another egg. We fill the dough in the shape of balloons. I didn't have and have used the pastry bag, but it comes out better in the shape of balloons as the deeper serrated channels come out and in the sac a poche they are not as deep. From the rash they almost completely disappear.

Meanwhile, in a deep pan or pot, put the oil and in the cold or lukewarm oil (this is the second secret that is not thrown into the boiling oil as they say in many recipes), we throw the pieces of pasta that come out of the teeth of the bag and we wait with the scissors.

Do them all you want. I don't make them too long about 7 cm, I don't wear too much, I leave space for them to swell and have no more room. Fry standing there, watch them when the oil starts to heat up, swell and swell enough. Make sure they don't burn if the oil starts to get too hot, turn the heat down and turn them to brown on all sides.

They should take on a golden color. Then with a large wooden spoon drain them and put them in the cold service, turn them on all sides and remove them, do not leave them in the service for about 1-2 minutes, turning them on all sides.

I did the frying three times because with these precautions I had to fill the pan three times. After each frying the oil must be allowed to cool enough to be lukewarm. If you fry them in hot oil, they will notice the porridge on the inside and they will burn on the outside.

In some recipes they put a sachet of yeast, I think it is superfluous because they swell by themselves and if you put the yeast in them they are no longer balloons and moreover they will break because they will swell too much. You can try putting a teaspoon on it if you want, I don't use baking powder in balloons.

After each frying, put them on the plate, turning them on all sides. Let them cool and then serve them. I serve some with some cinnamon and the chopped walnuts on top are really tasty. It is worth it to bother a little in the blush and beat the dough. I'm looking for a balloon shape, mine is lost and I'll do it again.



0
0
0.000
1 comments