Il fotografo è tornato

avatar
(Edited)

The photographer is back (ita/en)
ITA
Ogni giorno numerosi turisti, appassionati di arte e semplici curiosi raggiungono Troina, ma, specialmente i fotoamatori e gli addetti ai lavori, hanno un motivo in più per recarsi nel suggestivo centro della provincia di Enna, da quando è stata aperta al pubblico l’esposizione permanente delle storiche fotografie che Robert Capa realizzò durante l’operazione militare americana che, nel 1943, portò alla liberazione della Sicilia.


Inevitabilmente, tutti i visitatori del Museo della Fotografia intitolato al grande reporter di guerra (perito tragicamente in Indocina nel 1954), si imbattono in una figura disinvolta che indossa una divisa e impugna una macchina fotografica. Si tratta di una statua “a grandezza naturale” che rappresenta proprio Robert Capa e si trova posizionata sulla strada, all’esterno del portone d'ingresso.

La scultura è opera di un artista molto attivo sul territorio, Igor Castellano, che dopo avere raffigurato personaggi noti, come i giudici Falcone e Borsellino, o meno noti, come Compare Ciccio, ha dedicato la propria attenzione anche a quel fotografo che per le strade di Troina documentò la distruzione e la sofferenza causate dalla guerra, ma anche la profonda umanità di una popolazione orgogliosamente resiliente.


Tra i turisti, i viaggiatori e le allegre comitive è ancora diffusa l’antica consuetudine di interagire con le opere d’arte collocate nei luoghi pubblici e destinate all'arredo urbano, pertanto anche la statua di Robert Capa intento a scattare una fotografia spesso viene spiritosamente utilizzata come soggetto per divertenti selfie o per le foto ricordo delle vacanze.


Testo e fotografie di @adinapoli

EN
Every day many tourists, art and history lovers or simply curious people reach Troina, but, especially since opening of the permanent exhibition of the photographs taken in 1943 by Robert Capa during the American military operation that led to the liberation of the Sicily, amateurs and professionals have one more reason to go to the charming center of the province of Enna.
All those who go to Troina to visit the Museum of Photography named after a great war reporter (who tragically died in Indochina in 1954) come across a casual figure wearing a uniform and holding a camera. It is a "life-size" statue that represents Robert Capa and is located at the entrance to the museum dedicated to him.
The sculpture is the work of a very active artist in the area, Igor Castellano, who after having depicted well-known personalities, such as the judges Falcone and Borsellino, or lesser-known ones, such as Compare Ciccio, has also dedicated his attention to that photographer who di Troina documented the destruction and suffering caused by war, but also the profound humanity of a proudly resilient population.
Among tourists, travelers and cheerful groups, the ancient custom of interacting with works of art placed in public places and intended for street furniture is still widespread, therefore even the statue of Robert Capa intent on taking a photograph is often witty used as a subject for funny selfies or for souvenir photos of the holidays.

Text and photos by @adinapoli



0
0
0.000
2 comments